Ente Friuli nel Mondo

L’Ente Friuli nel Mondo è un’associazione privata senza fini di lucro fondata a Udine nel 1953 e riconosciuta di interesse regionale dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. L’Ente promuove in piena autonomia i collegamenti con i Friulani residenti in Italia e nel mondo ed opera sia con iniziative proprie che con il concorso delle associazioni aderenti, costituite generalmente con il nome di Fogolâr Furlan o Famee Furlane. Con i suoi 157 sodalizi attivi e con oltre 23.000 soci di ogni età affiliati in ogni continente, l’organizzazione gode di uno straordinario patrimonio relazionale a disposizione dell’intero sistema regionale. L’Ente Friuli nel Mondo svolge un’azione di sostegno morale, culturale e materiale, stabilendo ogni utile forma di collaborazione anche con le istituzioni internazionali e le autorità diplomatiche italiane, al fine di mantenere e promuovere l’identità culturale friulana, il dialogo interculturale, la solidarietà fra le generazioni, la formazione professionale, la mobilità del lavoro, lo sviluppo dell’imprenditoria ed il partenariato internazionale. L’Ente cura la redazione di una propria rivista, Friuli nel Mondo, distribuita in abbonamento in tutto il mondo e giunta al sessantaquattresimo anno di pubblicazione, mantiene aggiornato il proprio sito internet (www.friulinelmondo.com) ed un proprio profilo nel social network Facebook (www.facebook.com/ente.friulinelmondo). Pubblica inoltre l’Annuario dei Fogolârs Furlans nel mondo, un booklet tascabile disponibile anche in formato digitale, che condensa i riferimenti aggiornati di tutti i sodalizi esistenti. L’organizzazione dispone di apparati di videoconferenza, installati anche nelle tre sedi estere di Toronto (Canada), Cordoba (Argentina) e Santa Maria (Brasile), al fine di stabilire, con l’aiuto delle nuove tecnologie informatiche, sempre più stretti ed immediati rapporti con i conterranei residenti nel mondo. Orientato a questo obiettivo è anche il processo di riconversione digitale degli archivi e dell’intera produzione editoriale che ha consentito la digitalizzazione e la pubblicazione on-line nel sito internet della collezione completa della rivista periodica Friuli nel mondo, a partire dalla prima storica uscita del novembre del 1952, di un’antologia sonora di 250 trasmissioni radiofoniche realizzate – nel corso di trent’anni in collaborazione con la RAI, infine dell’archivio fotografico costituito da migliaia di immagini giunte da ogni parte del mondo. Rientra in questo ambito anche BLECS - Pillole di friulano, prima video-guida di conversazione in lingua friulana disponibili anche nelle versioni in inglese e spagnolo. (www.friulinelmondo.com e www.youtube.it/canaleblecs). Forte di una serie di convenzioni di collaborazione con istituzioni regionali, nazionali ed internazionali, l’Ente si propone come uno strumento di proiezione internazionale della Regione Friuli Venezia Giulia ed imprescindibile partner operativo nella ideazione, implementazione e realizzazione di progetti e iniziative di respiro mondiale. Pensare all’Ente Friuli nel Mondo non significa, quindi, soltanto richiamare i valori della friulanità in chiave sociale e culturale, ma anche prospettare un grande disegno di internazionalizzazione del Friuli e del sistema regionale attraverso la valorizzazione delle enormi competenze e potenzialità scientifiche, politiche ed economiche delle comunità friulane presenti in tutti i continenti.